Tatuaggi: rimuoverli con il laser Q-switched, costi e tempi

rimuovere-i-tatuaggi-con-il-q-switched-laser

C’è chi, con l’arrivo dell’estate ha più voglia di tatuaggi e chi ha invece desiderio di rimuoverli, lo si può fare rivolgendosi a dermatologi professionisti.

Laser per rimuovere i tatuaggi: i laser di cui devono essere in possesso i dermatologi, dovranno essere laser sofisticati, che permetteranno la rimozione anche dei tatuaggi più complessi.

Per rimuovere i tatuaggi oggi si utilizzano i laser Q-switched che emettono impulsi brevi ma intensi, ed intervengono in maniera selettiva, in base al pigmento in questione. Occorrerà fare attenzione a non danneggiare i tessuti, che circondano l’area del disegno del tatuaggio. Ogni pigmento è trattato con un laser differente, come ad esempio il laser QSA per il verde, l’ Alessandrite per il colore blu, nero e verde.

Il pigmento che costituisce il disegno del tatuaggio verrà disintegrato in parti più piccole, che verranno poi riassorbite grazie al ricambio cellulare.

In quale parte del corpo fare il tatuaggio: se vogliamo scegliere un disegno per un tatuaggio, possiamo scegliere  un tatuaggio a tema floreale, maori, giapponese, tribale, celtico e tanti altri, ma è importante la zona del nostro corpo, sulla quale effettuare il nostro tattoo.

I tatuaggi effettuati con colori scuri sono più semplici da rimuovere, il nero ad esempio è il pigmento che assorbe tutte le lunghezze d’onda del laser, quelli colorati con il rosso, il giallo ed il bianco comportano maggior lavoro, per l’eliminazione dalla nostra pelle dei colori. I pigmenti utilizzati sono pigmenti organici che penetrano in profondità.

Per quanto riguarda la zona della pelle sulla quale è stato eseguito il disegno artistico, sarà più difficile rimuovere tatuaggi situati sulle caviglie, polsi, collo e decolleté. Sono queste le aree della pelle che sono più a rischio.

Quanto tempo per rimuovere un tatuaggio: occorreranno, nella peggiore delle ipotesi, dieci sedute per eliminare un singolo tatuaggio, di media grandezza, e tra una seduta e la successiva dovrà trascorrere circa un mese e mezzo.

Il numero delle sedute dipenderà dalla profondità a cui è giunto l’inchiostro sulla cute, dal tipo di inchiostro, e dalla sua qualità.

Con il tattoo laser, che agisce tramite la sua potente energia luminosa,verrà colpita la zona in questione con un determinata lunghezza d’onda, che verrà assorbita o deviata dalla nostra pelle. Ultimate le sedute laser si dovrà applicare una crema antibiotica.

 Il dermatologo dovrà far attenzione alla salute della pelle, per non eliminare anche la melanina che provocherà zone di acromia, macchie bianche transitorie e durature nel tempo.

Il costo della rimozione totale di un tatuaggio è certamente molto più elevato della sua realizzazione. Il costo di ogni seduta è variabile da 200 a 500 euro.