Quale blush scegliere per la nostra pelle?

blush-giusto-per-la-tua-pelle

In commercio esistono tante tipologie di blush, diversi sia per texture che per colorazioni; come scegliere quello più adatto alla nostra pelle?

Prima di tutti i pregi, un pregio del blush è quello di evitare l’effetto piatto dato dal fondotinta.

Come applicare il blush:tutto dipende dal colore del nostro incarnato, dato che ha lo scopo di sottolineare i lineamenti del viso. Il blush è una cipria colorata, come il fard, che si applica sugli zigomi e sulle guance, e dipenderà dall’effetto che si desidera dare, la modalità di applicazione scelta.

Blush cremoso, solido o minerale: il blush può essere cremoso o liquido, ed è questo tipo il più adatto alla pelle secca, perché si applica più facilmente.

Il blush solido è più adatto a chi ha la pelle grassa, perché riduce l’effetto lucido, e rende più opaca la pelle stessa.

Il blush minerale, è consigliato per tutti i tipi di pelle, può essere usato sia asciutto che bagnato. In commercio c’è il fondo della Neve make up.

Come scegliere il colore del blush: è importante la tonalità del blush che scegliamo per completare il nostro make up viso. L’applicazione del blush non dovrà generare uno stacco cromatico troppo marcato, rispetto al resto del trucco. Quindi parsimonia e non creiamo l’effetto mascheroni.

Cominciamo da un colore rosa, se siamo alle prime armi, sarà un blush chiaro, come color albicocca, se abbiamo la pelle chiara; usiamo un blush color pesca se abbiamo un incarnato più scuro.

Numerose sono le marche di cosmetici, che propongono blush ottimi nel rapporto qualità prezzo, come quello della Revlon, ad un prezzo contenuto, ma anche della kiko.