Preparare l’abbronzatura

Vi sembrerà incredibile ma per avere una buona abbronzatura la prossima estate occorre che ve ne preoccupiate fin da ora. Sì, in inverno perchè ci vuole un bel po’ di tempo. No, non ci stiamo riferendo all’abbronzatura da lampade ma a quella vera e propria, estiva, che cercherete di avere crogiolandovi giornate intere in riva al mare.

 

Se arrivate in ritardo o quest’inverno non avete voglia d’impegnarvi potete sempre ricorrere agli integratori abbronzati dell’ultimo minuto (comunque dovete assumerli almeno un mese prima dell’esposizione al sole) questi integratori fra l’altro sono a base di betacarotene, vitamina C, coenzima Q10 e licopene ed hanno in sostanza la capacità d’incrementare la produzione di melatonina. Chi ha una carnagione molto chiara, i capelli chiari e gli occhi anche dovrebbe preoccuparsi per tempo dell’esposizione al sole non solo chi ama sfoggiare una tintarella bronzea. Tutti quegli ingredienti sopra citati sono indispensabili per proteggere le cellule dai raggi nocivi UV. Dunque se volete cominciare a preparare l’abbronzatura da ora occhio a cosa mettete nel piatto perchè vi sono dei cibi per l’abbronzatura ad hoc.

Dunque nel piatto non devono mancare albicocche, pomodori, peperoni, carote quindi le vitamine A, E, PP che aiutano anche a tenere la pelle elastica e giovane e che trovate ad esempio nelle noci, nei gamberetti, nel pesce azzurro, nelle uova, negli anacardi e nelle mandorle; il selenio e lo zinco che troviamo ad esempio nelle patate ed in alcuni frutti di mare e nel pane integrale. Ricordiamoci come sempre di bere 2 litri d’acqua al giorno, fondamentale. Ricordatevi inoltre di cercare un buon filtro solare quest’estate magari con l’aggiunta di betacarotene ma comunque con una protezione adatta al vostro fototipo. Inoltre per prepararvi bene tre settimane prima di esporvi al sole fate la depilazione completa con la ceretta e usate una crema che ritardi la crescita dei peli e due settimane prima un leggero scrub che rimuova le cellule morte.