Più calcio, più salute

Il calcio ovvero quel prezioso minerale che aiuta le nostre ossa ad essere forti e resistenti secondo gli ultimi studi americani aiuta anche a prevenire il cancro. Un motivo in più per farne rifornimento a tavola non vi pare?

Più calcio più salute

Sì, parliamo di alimenti perchè gli integratori di calcio per lo più non sono necessari contengono poco calcio effettivo e sovente presentano controindicazioni mentre il calcio naturale quello che si trova nel cibo viene assorbito più facilmente ed è un nutriente completo che s’integra perfettamente con gli altri. Dunque in quale dose occorre assumerlo per poterci salvaguardare dai tumori? Secondo la ricerca 1880 mg per le donne e 1530 mg per gli uomini in questo modo l’insorgenza di vari tumori come quello all’esofago, al cervello, al colon ed alla prostata oltre che al seno si riducono del 30%. Poi naturalmente l’assunzione del calcio previene la formazione di disturbi come l’osteoporosi e rende le ossa meno fragili quindi meno soggette a fratture.

Certo se non amate i latticini è un bel problema ma il calcio fortunatamente si trova anche in altri alimenti e poi l’esposizione al sole e l’attività fisica sono indispensabili per l’assorbimento del calcio. Quali sono dunque gli alimenti ricchi di calcio? I pesci sono dei buoni fornitori: le sarde, le alici, gli sgombri, i molluschi, il tonno, il salmone ed i gamberi. Meno concentrato nei broccoletti, nei carciofi, nei cardi, nelle insalate verdi, nelle carote, nei cavoli, nei fagiolini e nei fichi, nelle banane e nelle arance. Seguono i legumi quindi fave, fagioli e ceci. Ne troviamo anche una percentuale nella frutta secca le noci, le nocciole e le mandorle. Poi abbiamo le uova ed il tofu, il latte di soia, il basilico, i pinoli. Naturalmente gli yogurt ed i formaggi ma attenzione specie ai formaggi meglio preferirli magri. E’ immancabile il latte la principale fonte di calcio anche se a onor del vero ne contiene di più il pesce.