Non esagerare con il botulino

Si fa un gran parlare del botulino, delle iniezioni, addirittura del botox party ed un argomento che soprattutto i diretti interessati, ovvero coloro che se lo fanno iniettare, sottovalutano. Il Botulino altro non è che una tossina che negli anni novanta trova il suo impiego nella chirurgia estetica ma inizialmente in ambito curativo. Come funziona il Botox? In pratica quando viene iniettato nel muscolo dando luogo al blocco del rilascio dell’acetilcolina ovvero la che viene rilasciata dai nervi per trasmettere al muscolo lo stimolo per la contrazione, quindi iniettata nei muscoli facciali ne rallenta l’attività attenuando le rughe d’espressione. Ma solo in questo caso poichè se sono rughe d’età il botulino non ha nessun effetto. Il trattamento con il Botulino è di per sè semplice si tratta di una seduta dal chirurgo che dura una ventina di minuti durante il quale questi inietta tramite una siringa la sostanza nel muscolo mimico da trattare.

Subito dopo il trattamento possono comparire rossore, lividi e bruciore ma dura solo un paio di giorni e l’effetto a sua volta comincia a farsi notare qualche giorno dopo il trattamento durando per cinque mesi massimo. Naturalmente non si dovrebbe mai esagerare con il botulino perchè innanzitutto le siringhe devono essere eseguite da professionisti che devono iniettare il botulino nel punto esatto (i lati del naso la zona fra le sopracciglia e i lati degli occhi ad esempio mentre si sconsiglia la bocca poichè si può compromettere l’uso della bocca), perchè si tratta pur sempre di un veleno che se iniettato nel punto sbagliato può condurre anche alla morte mediante paralisi dell’organismo (nel qual caso entri in circolo). Attenzione perciò alle iniezioni fatte in casa o da millantati professionisti possono rivelarsi molto più pericolose di quello che sembrano.