La colazione al mattino

 

L‘alimentazione sana inizia la mattina con la colazione. Erroneamente si pensa che la colazione sia soltanto un’occasione per mettere su chili in eccesso invece si tratta di un modo per mantenere la linea poichè incentiva l’attività del metabolismo. Saltare la colazione non giova affatto alla salute ma anzi comporta fatica, malumore, debolezza e ci spinge fra le braccia delle merendine e degli snack che usiamo contro la fame impaziente a metà giornata come un rimedio d’urgenza. Se invece ci svegliassimo presto e ci mettessimo a tavola per una colazione nutriente ma leggera eviteremo di abbuffarci di merendine a mezza mattina. E’ questo il meccanismo per cui in realtà il non fare colazione non giova al nostro dimagrimento anzi ci porta ad accumulare più calorie, perchè se è vero che gli snack sono molto energetici oltre che goloso è anche vero che è dovuto al fatto che sono molto ricchi di calorie. Quindi siamo tentati di consumare più calorie di quelle che potremmo controllare ed assumere durante la prima colazione.

La colazione ha dunque la funzione di fornirci l’energia per poter iniziare la giornata ma anche quella di svegliare l’attività gastrica e svuotare la cistifellea dalla bile di modo che non vi sia accumulo e che di conseguenza non si formino dei calcoli. Fatto sta che è sempre aperto il dibattito su quale sia la colazione ideale viste le varie proposte ed i modelli internazionali a cui ci si può ispirare. Attualmente la colazione più appropriata e completa sembra essere l’italiana, quindi vincono il latte con il caffè, la marmellata ed il miele, le fette biscottate, i cereali, lo yogurt e le spremute di frutta. Al confronto la colazione americana salata o dolce appare troppo ricca di zuccheri e grassi e decisamente troppo pesante. Idem per i tedeschi ed inglesi che propongono un vero e proprio shock calorico con le loro uova e wustel o bacon poco digeribile. Inutile dire che le conseguenze sono colesterolo ed insulina alle stelle.