Il buonumore a tavola

il buonumore a tavola
Il buonumore si può trovare anche a tavola! Esistono infatti dei cibi, ed è stato scientificamente provato, che ci mettono di buon umore.

Tra questi alimenti non c’è solo il cioccolato, che grazie al rilascio di endorfine è in grado di aumentare il buonumore. Anche la pasta, il pane e il riso, i cosiddetti carboidrati complessi, se consumati nelle giuste dosi, sono un ottimo aiuto, superano persino i dolci, nel far aumentare il buonumore.  Anche il pesce, grazie agli omega tre, tiene lontana la depressione.

Sulla tavola del buonumore non debbono mancare frutta, come l’ananas, l’avocado, i kiwi, le prugne e gli agrumi. Fondamentali per la produzione di serotonina, che ci aiuta a regolare l’umore, è l’assunzione di alimenti come la pappa reale, le mandorle, gli spinaci, il miele, il parmigiano, il pollo e il tonno, che sono ricchi di triptofano, sostanza che produce la serotonina, regolatrice dell’umore.

Sulla tavola del buonumore, è consigliabile anche ci siano delle noci, considerate dagli antichi il cibo della mente, poiché associavano, la forma del gheriglio alla forma del cervello. Mentre gli alimenti da limitare sulla tavola del buonumore sono: i salumi, i formaggi, stagionati, il pesce in scatola, anche l’assunzione di alcolici, non aiuta a regolare il buonumore a tavola.

Ma la secrezione di serotonina, non viene regolata soltanto dal cibo, anche l’attività fisica e la luce solare, ci aiutano a regolare positivamente il nostro umore.