Dimagrire velocemente con la dieta dell’acqua

E’ ormai assodato da tempo che una delle basi delle diete dimagranti sia l’acqua perchè ci aiuta a sconfiggere la ritenzione idrica e a perdere i chili di troppo. Bevendo almeno due litri d’acqua al giorno si riesce a depurare l’organismo e quindi eliminare le tossine e prevenire problemi come la cellulite.

Dieta dell'acqua

Dunque poniamo un obiettivo: dimagrire in una settimana. Dobbiamo cercare un regime alimentare che coniughi la perdita di peso in eccesso con lo smaltimento delle tossine che abbiamo accumulato: la dieta dell’acqua è la soluzione. Tutti si domandano: ma la dieta dell’acqua funziona? Sì se come tutte le diete è seguita con scrupolo e costanza. Precisamente questa dieta propone l’ingestione giornaliera di alimenti ricchi in liquidi per un totale di 1400 Kcal giornaliere e consente di perdere 3 o 4 kg di peso. Attenzione però: è sconsigliata per chi soffre di problemi renali e per chi è di costituzione debole. Fra le regole da seguire di questa dieta per perdere peso troviamo quella di non consumare per una settimana pomodori, patate, melanzane, legumi, latte e formaggi poichè sono alimenti che contribuiscono ad avere uno stomaco gonfio. Inoltre si deve utilizzare solo l’olio EVO per condire e non si devono assumere bevande zuccherate o alcolici, il caffè esclusivamente d’orzo. Benissimo le tisane depurative e diuretiche. Vediamo dunque un esempio di questa dieta dell’acqua.

  1. LUNEDI: a colazione 1 yogurt magro e 1 frutto, per pranzo insalata di sedano, carote soia e radicchio più formaggio di soia, per lo spuntino 2 fette di ananas fresco e per cena pasta integrale con aglio, olio e peperoncino più carciofi al vapore;
  2. MARTEDI: a colazione 1 frullato di frutta più 3 barrette di cereali, per pranzo insalata mista con lattuga, cipolla e cetrioli con 100g di tofu con salsa di soia, per spuntino una mela e per cena 60g di risotto con verdure più insalata di cetrioli;
  3. MERCOLEDI: per colazione 1 tazza di tè verde più fiocchi di cereali e una spremuta d’arancia, per pranzo insalata di lattuga e cetrioli più 150 g di spigola al vapore e 1 fetta biscottata integrale, lo spuntino è una tazza di tè verde più 2 gallette integrali e per cena 60g di pennette alle zucchine e finocchi al vapore;
  4. GIOVEDI: per colazione yogurt magro più 1 frutto e 2 fette biscottate integrali, per pranzo insalata mista di lattuga carote sedano e trevisana più 1 trancio di salmone alla piastra e 3 grissini integrali e per cena passato di verdura con 60 gr. Di pane integrale e 50 gr di tofu;
  5. VENERDI: colazione con tè verde, 4 gallette di riso e spremuta di pompelmo, per pranzo insalata di mista a piacere e 2 fettine di pane integrale tostato, a merenda 1 mela o 1 pera e a cena 80g di pasta al pesto, fagiolini al vapore e 2 gallette di riso;
  6. SABATO: a colazione tè verde più 1 frullato di banana più 1 kiwi, per pranzo pinzimonio di verdure, 150g di insalata di mare e 2 gallette di riso, spuntino con uno yogurt magro per cena invece 60g di riso alla trevisana, cavolfiore cotto a vapore e 2 gallette di riso;
  7. DOMENICA: colazione con 1 yogurt magro, 2 frutti e 2 fette biscottate integrali, a pranzo insalata mista con carote-soia-sedano-radicchio, 2 uova sode, e 2 fette di pane integrale, per spuntino una mela e a cena 80g di orecchiette con cime di rapa più 300 g di porri gratinati più 50 g di tofu. Il tutto accompagnato da due litri d’acqua al giorno.