Dieta Dash contro l’ipertensione

dieta dashDash è l’acronimo di Dietary Approaches to stop Hypertension, sviluppata da alcuni ricercatori americani per combattere l’ipertensione e la pre-ipertensione.

I ricercatori americani, finanziati dal National Heart, Lung and Blood Institute, dopo aver condotto alcuni studi, hanno definito, che attraverso una dieta alimentare, come la dieta Dash è possibile diminuire la pressione sanguigna, con un alimentazione a basso contenuto di grassi saturi, ed il colesterolo.

L’alimentazione prevista dalla Dieta Dash privilegia il consumo di frutta e verdura, riducendo gli zuccheri. Per la salute del nostro organismo, proviamo a seguire questo regime alimentare, non prima di esserci rivolti ad uno specialista.

Effetti della dieta Dash in due settimane: la Dieta Dash seguita anche per sole due settimane, riduce il valore della pressione sanguigna e  il colesterolo, producendo anche ad una diminuzione del peso corporeo e con un moderato aumento dell’attività fisica.

Dove possiamo trovare le proteine? La carne bianca, tacchino e pollo, è la carne da inserire nel proprio regime alimentare.  I metodi di cottura consigliati sono quello alla griglia e arrosto. Le proteine verranno assunte anche attraverso, latte parzialmente scremato e  yogurt, mozzarella e formaggi non stagionati.

Dove troviamo le fibre e le fonti di potassio e magnesio? Le noci, le mandorle ed in generale la frutta secca, sono un’ottima fonte di fibre, potassio e magnesio.

Consigliamo di consumare le arachidi o le noci, al massimo cinque, prima dei pasti, così da avere anche un effetto saziante. In un piano dieta Dash medio da 2000 calorie al giorno, dovranno essere contemplati i carboidrati, spaghetti e pasta, ma  anche crackers e corn flakes.

Magari prevedono nelle cinque porzioni giornaliere, 100 grammi di pasta, 30 grammi di cereali, 4 volte al giorno 200 grammi di verdure crude, e 100 grammi di verdure cotte, più un centrifugato di verdure.

Sappiamo, che il magnesio ed il potassio sono ipotensivi, e la dieta Dash mira a mantenere il cuore in buona salute. Solamente, abbassando il consumo di sodio, in due settimane è stato verificato un abbassamento della pressione.

Dieta Dash da 2000 calorie giornaliere: la dieta Dash contribuisce alla diminuzione del colesterolo LDL, colesterolo cattivo. Nella dieta associata alla salute del cuore occorrerà introdurre quantità adeguate di frutta e verdura così suddivise, 250 grammi di verdura cruda a foglia verde o 100 grammi di verdura cotta.

Come pomodori,carote, spinaci, carciofi e patate, perché anche ricchi di potassio, magnesio oltre che di fibre.

Per la frutta consideriamo 50 grammi di frutta secca, un frutto di media grandezza, come l’uva, banane, mango, pesche o ananas ed una spremuta.

Regime dietetico regolare: la dieta Dash, nel suo regime dietetico iposodico consiglia l’assunzione di frutta, verdura, magnesio, potassio e fibre ed il consumo ridotto di sodio e degli alimenti ricchi in sodio. Questo anche per la diminuzione dell’eventuale formazione dei calcoli renali, per coloro che sono soggetti a questa patologie.