Dieta contro i calcoli renali

dieto calcoli renaliSappiamo che alcuni alimenti provocano la formazione di calcoli renali, tra questi il sodio e l’ossalato di calcio.

Facciamo attenzione all’alimentazione e diete, durante l’intero anno, anche nel periodo invernale, per prevenire la calcolosi, tipica del periodo estivo.

In Italia il 5% della popolazione è colpito dalla formazione dei calcoli, soprattutto tra i 30 ed i 50 anni. Solitamente i cristalli di sale, si formano nei reni, ma possono spostarsi nelle vie urinarie, per l’aggregazione di altre sostanze, che sono disciolte nelle urine.

Cosa sono i calcoli renali:i calcoli renali e le coliche sono un problema urologico molto diffuso. La maggior parte dei calcoli, si elimina attraverso le urine, senza interventi da parte del soggetto colpito da questa patologia.

Alcuni alimenti, ricchi di proteine e sale, provocano la formazione dei calcoli renali, insieme ad una scarsa idratazione. Tutto però dipende anche, dalla capacità di assorbimento di tutte le  sostanze, da parte dei soggetti interessati e dai fattori predisponenti.

Per i soggetti che già hanno sofferto di calcolosi, occorrerà solo limitare il calcio e le proteine animali, con l’utilizzo di poco sale e una corretta idratazione.

La migliore dieta contro i calcoli renali: ridurre il consumo di cloruro di sodio, e utilizziamo per dare sapore alle nostre pietanze le spezie. Il sale aumenta la concentrazione di calcio nelle urine. Considerevole, deve essere l’apporto di liquidi nella dieta giornaliera, per contrastare la calcolosi renale,  è preferibile bere acque oligominerali.

Gli sportivi dovranno limitare il consumo di integratori salini. Se le vostre urine diventano scure, state incorrendo in periodo di disidratazione, bevete un bicchiere di acqua.

Moderare il consumo di insaccati, carne in scatola, merendine e snack, che contengono in quantità variabile, il sale.

Limitare il consumo di proteine animali, cioè cuore, fegato, rognone, crostacei, e molluschi. Inoltre limitare il consumo di aringhe, alici  ed acciughe. Moderata attenzione verso i formaggi stagionati.

Gli ossalati sono la causa del calcoli renali? Gli ossalati sono presenti in alcune verdure, come gli spinaci, le barbabietole, i legumi e gli asparagi, biete e cavoli, scarola e porri. Gli ossalati sono presenti anche nella cioccolata, pepe, tè, zucchero, miele e dolci.

Se siete un soggetto predisposto ai calcoli, limitate anche gli alimenti che contengono ossalati di calcio, come la frutta secca e le bibite gassate.

I calcoli renali possono essere calcoli di ossalato di calcio, calcoli da fosfati e calcoli  da acidi urici.

Cibi consigliati in una dieta contro la formazione di calcoli renali: il calcio, principale imputato per nella formazione di calcoli renali, è stato assolto. Infatti l’assunzione, in quantità giusta di alimenti, che contengono calcio, come il latte ed i latticini o lo yogurt, sono invece consigliati, soprattutto per le donne.

Alimenti ad effetto diuretico, sono anch’essi consigliati nella dieta contro i calcoli renali, parliamo di cipolle, tisane soprattutto a base di ortica, sedano e la mela.

Ogni patologia può essere evitata e contrastata con un corretto stile di vita, che comprenda la limitazione del consumo di alcolici e superalcolici e caffè, di fumo e anche un adeguata attività fisica.

La riduzione del rischio di calcoli, non dipende dall’età o dal peso corporeo, le diete ricche di grassi e proteine , ne favoriscono certamente la formazione. Il segreto è quello di bere molto, soprattutto un bicchiere d’acqua appena svegli.