Depurare il sangue con l’ortica

decotto di ortiche

Un antico rimedio che consigliavano le nonne per depurare l’organismo, dicendo che che faceva bene al sangue, è il decotto di ortiche. Si consiglia di raccogliere le ortiche in luoghi lontani dalle strade e non frequentati da cani.

Una volta raccolta una bella busta di ortiche, usando dei guanti onde evitare di pungersi, si devono sciacquare bene le piante più volte in acqua fredda.  Poi si devono mettere in una pentola con pochissima acqua e si devono far cuocere a fuoco lento per circa una ventina di minuti.

Una volta assicuratosi che i gambi siano teneri, spegnere il fuoco e mangiare il decotto ancora ben caldo aggiungendo un filo d’olio e limone a piacere. Si può anche bere il brodo che si è formato durante la cottura, ricco di sostanze benefiche per l’organismo.

La pianta dell’ortica è molto utile anche considerando la sua economicità e facile reperibilità, e le sue proprietà curative possono essere quindi alla portata di chiunque. Essa contiene molti principi naturali utili per l’uomo, quali vitamine, ferro, flavonoidi e carotenoidi; le sue proprietà benefiche, note empiricamente da tempo, sono state confermate anche dalla scienza in tempi relativamente recenti, aumentando la fiducia in un rimedio naturale a tutta una serie di problemi.

Preparati a base di ortica rafforzano l’organismo e fortificano la crescita, risultando particolarmente utili nei riguardi delle persone anziane o convalescenti, grazie al loro effetto tonico, e sono molto utili anche per contrastare problemi cutanei.

L’ortica è dunque una pianta con delle eccellenti proprietà diuretiche, alcalinizzanti ed antinfiammatorie, e le sue proprietà depurative si possono impiegare per contrastare affezioni reumatiche, problemi di artrite, di calcoli renali, di gotta, di renella ecc.  La pianta è infatti caratterizzata da importanti proprietà medicinali ed ha la capacità di aiutare l’organismo nell’eliminazione dei residui acidi responsabili di molte malattie. L’ortica ha ottime proprietà di depurazione del fegato, oltre che del sangue, e in particolar modo i diabetici possono trarne grandi benefici.

In caso di problemi ai bronchi, si può ricorrere all’ortica quale rimedio naturale contro i catarri bronchiali trattandosi di un decongestionante dei bronchi che ha anche la capacità di alleviare la tosse. La pianta ha anche una leggera caratteristica anti anemica.

L’ortica, oltre a depurare l’organismo, ha anche un effetto positivo nei confronti dei disturbi digestivi, contenendo piccole quantità di un ormone, la cretina,  in grado di stimolare la secrezione del succo pancreatico, aiutando in questo modo l’organismo durante la fase di digestione.