Danni provocati da un eccesso di colesterolo

Tutti noi abbiamo qualche nozione vaga sul colesterolo sappiamo bene o male quali cibi lo contengono e che averlo alto non è una buona cosa. Però forse in tanti non saprebbero descrivere con precisione i danni del colesterolo, ovvero i suoi effetti sul sistema organico quando i livelli superano la norma.

Danni provocati da un eccesso di colesterolo

Due parole sul colesterolo: naturalmente ci stiamo riferendo al LDL ovvero al colesterolo cattivo quello che costituisce un eccesso nel nostro organismo (il livello accettabile è al di sotto di 190 mg/dl) e che pertanto non può essere assorbito perchè non utile e di conseguenza ristagna nel sangue aggregandosi alle placche aterosclerotiche. In sostanza abbiamo già citato il primo danno del colesterolo ovvero le malattie aterosclerotiche che sono per l’appunto dovute a questo inglobamento del colesterolo nelle placche. Abbiamo citato solamente una delle principali malattie cardiovascolari dovute al colesterolo, si consideri in merito, che in Italia un gran numero di persone muore a causa di queste malattie, quindi di ictus ed infarto ed in molti di questi casi è proprio il colesterolo il fattore indicativo che dovrebbe mettere in allarme ma che sovente viene sottovalutato a causa della scarsa conoscenza dei problemi che comporta l’ipercolesterolemia.

Vediamo dunque nel dettaglio il caso dei disturbi cardiovascolari: l’accumulo di colesterolo tende a verificarsi per lo più nella zona delle arterie coronarie e va da sè che più aumenta più si ha un’ostruzione della stessa con conseguente minor afflusso di sangue al cuore dando luogo così a degli infarti. In generale diciamo che il colesterolo è uno dei principali responsabili dell’affaticamento del cuore visto che otturando vasi e arterie lo costringe a pompare più sangue in circolo. Sempre derivanti dall’accumulo di colesterolo nelle placche aterosclerotiche abbiamo malattire come la trombosi e l’embolia, tutti danni che possono dar luogo come abbiamo visto ad attacchi ischemici. I danni dell’ipercolesterolemia si ripercuotono anche sul cervello dando luogo a paralisi, vertigini e difficoltà di linguaggio; mentre negli arti si manifestano ugualmente con paralisi, crampi e dolore diffuso. Nei reni riscontriamo ipertensione. Per prevenire tutto ciò occorre tenere sotto controllo i livelli di colesterolo nel sangue ed informarsi sui modi per contrastarlo.