Curare la stitichezza

La stitichezza è un problema gastrointestinale molto comune comporta gonfiore, a volte dolore e fondamentalmente la difficoltà nell’espellere gli escrementi tuttavia non si tratta di una malattia ma di un sintomo di un altro problema.

Curare la stitichezza

Nell’opinione comune già se non si va una volta al giorno ad evacuare si soffre di stipsi in realtà anche andarci solo tre volte la settimana è normale ma certamente è soggettivo, se la vostra regolarità è tre volte al giorno ma si abbassa sempre di più in quel caso si potrebbe consultare uno specialista. Quali sono dunque le cause della stitichezza? Il colon irritabile è uno dei principali fattori, la scarsa assunzione di fibre, il poco movimento, alcuni farmaci possono contribuire, la disidratazione ed anche i viaggi o il cambiamento brusco di dieta. Le fibre vegetali in particolare sono ritenute necessarie per evitare problemi di costipazione poichè si sciolgono facilmente nell’acqua dunque nell’intestino e rendono le feci più morbide e quindi più facili da espellere anche la carenza di liquidi in tal proposito è imputabile come causa.

Fra i sintomi della stitichezza come dicevamo sopra riscontriamo gonfiore, dolore addominale, feci piccole e dure. Se non curata in tempo la stipsi può dar luogo alle fastidiose nonchè dolorose emorroidi e perciò necessario rivolgersi ad uno specialista che esaminando i sintomi ed effettuando degli esami approfonditi come la colonscopia può stabilire la gravità della stipsi. Va da sè che i rimedi alla stitichezza variano a seconda dei casi, in ogni caso si possono assumere dei lassativi con moderazione anche in forma di alimenti come nel caso delle prugne. Fra gli alimenti per combattere la stitichezza che possiamo assumere troviamo i legumi, la crusca ed i gereali integrali, la frutta e la verdura fresca, poi abbiamo gli integratori come rimedio naturale ed inoltre è necessaria dell’attività fisica quotidiana, fondamentale in ultimo non ignorare mai l’urgenza dell’andare in bagno.