Cromoterapia e alimentazione

cromoterapia e alimentazioneI colori influenzano la nostra vita, hanno potere sulle nostre emozioni; le antiche culture mediche orientali e indiane, associavano loro, il potere di apportare benefici sia al corpo che alla psiche. Ogni organo sarebbe legato e collegato ad un determinato colore, collegati ai centri di energia, chackra.

La cromoterapia non è supportata da prove scientifiche a sostegno , ma questa medicina alternativa, suscita sempre interesse e curiosità.

Che tecniche vengono usate nella cromoterapia? Diverse sono le metodologie per far assorbire il potere di un colore al nostro corpo, dalle fonti luminose con particolari filtri, a speciali massaggi con prodotti pigmentati o bagni e docce emozionali, con l’aggiunta di essenza naturali.  Molte case costruttrici hanno aggiunto tra i propri accessori, sistemi doccia che aggiungono alla rigenerante cascata d’acqua, dei soffioni anticalcare, che apportano influssi positivi alla cromoterapia.

Le irradiazioni con fasci colorati stimolano il corpo e la psiche a ritrovare il proprio equilibrio.

Come scegliere i colori delle pareti di casa: il rosso può essere utilizzato per tinteggiare le pareti della camera da letto, per diventare più passionali se volete una zona relax, preferite il verde.

L’arancione aumenta l’ottimismo, è legato al secondo chackra, dà maggiore serenità e positività; il giallo è da considerate per le camere dove si studia, perché favorisce la concentrazione e l’attenzione. Il quarto chackra è quello del verde, che aiuta a rilassarsi, indicato per chi soffre di insonnia; si può utilizzare anche sulle pareti della camera del bagno.

Il blu combatte l’agitazione fisica e mentale. Mentre l’indaco è un colore riposante, legato alla parte spirituale di ognuno di noi. Infine il settimo chackra è rappresentato dal viola, colore dello spirito. Aiuta a guardare tutte le cose con distacco e a rimanere sereni.

Come vestirsi seguendo la cromoterapia: I colori caldi, come il rosso hanno un effetto eccitante, aumentano la pressione del sangue, la frequenza cardiaca. Colori caldi sono il giallo e l’arancione. I colori freddi sono il blu, l’indaco ed il violetto. Il verde è posto al centro del fulcro dello spettro solare ed indica l’equilibrio. Il verde è il colore della natura, delle forze in equilibrio, favorisce infatti l’armonia, e calma il sistema nervoso. I colori freddi hanno effetto calmante.

Indossare dei capi d’abbigliamento dai colori caldi, ci darà energia per affrontare giornate particolarmente lunghe e dense di impegni. Al contrario indossando colori freddi, ci predisporrà alla rilassatezza e alla meditazione.

Cromoterapia alimentare: se si vuole perdere peso, evitiamo il rosso, che è il colore stimolante e quindi sviluppa l’appetito. Il rosso è il colore dei pomodori, peperoni, ciliegie, ribes, lamponi che proteggono il cuore, e rafforzano la memoria. Il pomodoro maturo contiene un potente antiossidante, il licopene.

Il blu ed il viola calmano il senso di fame. Ci vengono in mente le melanzane, le prugne, l’uva, ed i fichi tutti alimenti ricchi di fitonutrienti, come le antocianine ed i fenoli, che sono necessari per proteggere le vie urinarie, e per contrastare l’invecchiamento della pelle.

Chi vuole rallentare il proprio modo di mangiare, dovrà preferire alimenti dal colore verde. È il colore della clorofilla, insalate, zucchine, piselli, rucola, basilico, avocado,  concentrano la propria azione sulle ossa, denti ed occhi.

Chi ha problemi di digestione, deve consumare alimenti arancioni. Sono arancioni le albicocche, carote, pesche, la papaia. Tutti rinforzano gli occhi, il cuore, ed il sistema immunitario per la presenza di vitamina C e betacarotene.

Il bianco ha proprietà depurativa, come il finocchio. L’aglio e lo scalogno, le pesche bianche sono ricchi di potassio e fitonutrienti, che aiutano a combattere il colesterolo, perché favoriscono la maniera giusta di assorbire i grassi.