Cause dell’obesità infantile

L’obesità infantile è il risultato di diverse cause tutte concatenate tra di loro. In primis sembra dovuta ad una cattiva alimentazione, spesso eccessiva per il periodo di crescita dell’individuo, secondariamente è legata a fattori di tipo genetico, come le abitudini familiari e in ultimo, sicuramente è connessa a una ridotta attività fisica. Cerchiamo di analizzare i fattori uno per uno. Per quanto concerne l’alimentazione, spesso sottovalutiamo che anche se una dieta povera di proteine, vitamine e calcio può portare a carenze che sono fondamentali nell’organismo di un bambino o di un adolescente, talvolta anche un eccessivo contributo calorico, determina un sovrappeso dei bambini che ha difficoltà a sfociare in età adulta in obesità. E’ soprattutto nei primi due anni di vita che si deve fare attenzione all’alimentazione dei bambini evitando una predisposizione verso l’obesità e una difficoltà a calare di pesatura o a mantenerla costante. Per quanto riguarda invece l’altro aspetto, ovvero i fattori genetici, è chiaro che anche questi siano determinanti. Non si può poi, parlare di educazione alimentare se anche i genitori non si sottopongono ad una dieta adeguata e che sia equilibrata sia per loro che per i propri figli. In ultimo ma non meno importante, oltre all’alimentazione scorretta e squilibrata, non è da sottovalutare la ridotta attività fisica. Uno stile di vita poco sano è un grande responsabile di questa malattia, i bambini infatti già da piccoli passano molto tempo in panciolle, davanti alla tv, ore ed ore davanti al computer e anche questo sicuramente non fa bene ai sintomi legati alla malattia. Sarebbe bene spronare i bambini a esercitarsi fisicamente, compiendo una ginnastica giornaliera, anche di poco conto che non affatichi ma che allo stesso tempo tenga impegnati muscoli e fisico. La bicicletta, per esempio, è la grande preferita per i piccoli!