Carciofo, un toccasana naturale

carciofo toccasana naturaleNel periodo invernale si trova in commercio, con facilità e a prezzi modici, un “toccasana” naturale che fa molto bene: il carciofo, pianta ricca di proprietà naturali benefiche per l’organismo, con un alto valore nutritivo, e nello stesso tempo un apporto molto basso di calorie.

Sono molteplici le qualità del carciofo, che contiene diverse vitamine, come la vitamina A, la vitamina B e la vitamina C, ed è ricco di calcio e ferro. Ma soprattutto la sostanza principale che lo compone, la cinarina, ha effetti benefici sulla riduzione del colesterolo e dei trigliceridi. La sua assunzione è indicata per i soggetti che soffrono di intestino pigro, e la sostanza fortifica anche il cuore. Ottimo, in particolare, l’impiego del carciofo in problemi del fegato, grazie alla presenza di insulina che stimola la rigenerazione del fegato, in grado così di contrastare il colesterolo.

I carciofi si comportano dunque molto bene in una azione di contrasto contro il colesterolo, grazie alla loro fibra solubile. Essi hanno proprietà depurative e sono molte le ricette che li contemplano come ingredienti principali. Con i carciofi si possono infatti preparare svariate ricette, alcune delle quali prevedono la loro frittura.

Il carciofo contiene molte vitamine, quali le vitamine B3, C, E, A, B1 e B2, e sali minerali, e apporta effetti positivi alla pressione sanguigna e all’organismo in genere grazie alla presenza di vitamine antiossidanti. Grazie al suo effetto diuretico, il carciofo è particolarmente impiegato per combattere la cellulite.

Una delle caratteristiche più interessanti dei carciofi è la loro particolare leggerezza che ne fa un ottimo alimento assumibile durante una dieta; con appena 22 calorie, infatti, i carciofi riescono a saziare senza appesantire, senza fare prendere peso. Il loro sapore è deciso e il nutrimento che deriva dalla loro assunzione è notevole, per questo possono essere impiegati in primi e secondi piatti, in minestre, in zuppe e in insalate, che sono dei veri toccasana naturali che fanno molto bene alla salute.

Reperire i carciofi è piuttosto semplice, in quanto abbondano in natura e vengono venduti secondo diverse modalità, anche surgelati e in scatola. Questi ortaggi sono molto versatili e possono essere mangiati sia crudi che cotti, una volta scartate le foglie esterne. Possono essere conservati in frigo fino a circa 5 giorni; in caso di consumo non immediato, è comunque possibile salvaguardarne la freschezza mettendoli a bagno in acqua e limone. Il limone fa sì, infatti, che i carciofi non si anneriscano.

Il carciofo è molto utile anche nel campo dell’estetica e della cosmesi, donando vitalità e freschezza alla pelle, ha un effetto tonificante e vivificante, con indicazioni particolari nella cura del cuoio capelluto. Inoltre in cucina si adatta a molteplici preparazioni, dai primi piatti ai contorni; è dunque un ottimo alimento per ricette gustose, leggere e soprattutto salutari, e nel frangente culinario risulta anche ottimo per il suo effetto digestivo.

Tra i vari tipi di carciofi esistenti in natura vi sono il carciofo Romano, il carciofo spinoso di Liguria, il carciofo spinoso di Sardegna, la Mammola verde ed  il Violetto di Toscana.