Argilla bianca e argilla verde

maschera per il visoL’argilla è formata da silice e allumina, ed tanti altri minerali, come il ferro, l’ossido di magnesio, il potassio ed il calcio. Per la presenza o meno di un minerale, piuttosto che un altro, l’argilla assume colorazioni diverse. Le caratteristiche principali dell’argilla sono la plasticità e la capacità drenante.

Agisce, infatti se applicata sulla pelle, per osmosi, spingendo le impurità, contenute all’interno della nostra pelle a portarsi in superficie, mentre i minerali, penetreranno negli strati della pelle.

Sin dall’antichità all’argilla ne erano riconosciute le proprietà terapeutiche, ne parlano nei loro scritti sia Plinio il Vecchio che Galeno. I primi usi cosmetici risalgono ai tempi degli egizi, che utilizzavano i suoi principi purificatori, e ne sfruttavano l’azione antisettica e antibatterica, tanto da sfruttarla per la mummificazione dei defunti.

L’argilla viene utilizzata per molti scopi, nella cura della pelle, attraverso maschere ed impacchi o fanghi, per combattere la cellulite, attraverso impacchi di argilla verde o rossa. L’argilla bianca o caolino viene utilizzata per preparare maschere per la pelle, anche per le pelli molto delicate.

In farmacia ed in erboristeria solitamente possiamo acquistare tanti tipi di argilla,  dalla verde a quella rossa, e rosa che sono le più aggressive per la pelle, infatti si utilizzano per preparare maschere per la pelle grassa o mista.

I benefici dell’argilla sono tanti: ogni tipo di argilla ha effetti differenti sulla pelle, ma le virtù principali, dell’utilizzo regolare di questo minerale, per la cura della pelle, sono quella di ringiovanire la pelle. L’argilla ricordiamo, esercita azione esfoliante, rimuovendo le cellule morte. Migliora la sua circolazione rendendola luminosa.

Maschere per la pelle con l’argilla: una maschera per la cura della pelle dovrà essere fatta al massimo un paio di volte alla settimana, altrimenti si otterrebbe l’effetto opposto e la pelle si seccherebbe. È indicata per le pelli grasse, perché l’argilla  assorbe l’eccesso di sebo, le tossine e le impurità, e cede i suoi principi attivi e minerali. Preparate in una ciotola di ceramica, due cucchiai di argilla in polvere, da diluire con un cucchiaio di acqua tiepida, e mezzo cucchiaio di emolliente.

Se la pelle è arrossata, preferite la camomilla all’acqua. Per mescolare il tutto non usate oggetti metallici, perché verrebbero alterati i minerali contenuti nell’argilla stessa. Si potrà aggiungere, se la pelle è molto grassa e ricca di impurità, olio di oliva o olio di jojoba, poi amalgamate e create un impasto cremoso e medio denso.

Stendiamo il composto, facendo attenzione al contorno occhi e bocca, lasciando agire la maschera all’argilla, fino a che non si seccherà. Dopo venti – trenta  minuti, sentirete la pelle tirare, questo ci indica che è arrivato il momento di togliere la maschera dal viso. Sciacquiamo con acqua tiepida e poi con acqua fredda, l’ultimo risciacquo dovrà essere fatto con l’acqua fredda, così da restringere nuovamente i pori della pelle.

L’argilla verde ventilata per uso interno, che si presenta come una polvere chiara e sottile, può anche essere ingerita ed utilizzata per combattere l’acidità di stomaco. Ricordate però di metterla in un bicchiere d’acqua, la sera prima, e diventerà subito pastosa.

Andrà bevuta al mattino a digiuno, dopo aver riposato per circa dodici ore,  i depositi resteranno sul fondo del bicchiere. L’argilla verde aiuterà a depurare il nostro organismo eliminando le tossine ed asseconderà il benessere del nostro corpo.

Sarà sufficiente ripetere questa operazione ogni mattina per circa un mese, per ottenere risultati visibili sulla nostra pelle.

L’argilla verde è ottima anche per le contusioni, utilizzata come impiastro ed anche per l’artrosi. La dovremmo diluire con olio extra vergine d’oliva e sistemarla sulla zona dolorante. L’impiastro va coperto e tenuto per trenta minuti. Dopo qualche giorno di ripetute applicazioni, il dolore si allevierà.